Dr.OSCAR ALÓ

Massofisioterapista e Cinesiologo

Prenota Prima Consulenza Gratuita

LA RIABILITAZIONE CARDIOVASCOLARE E CARDIORESPIRATORIA

E’ un programma multidisciplinare di cura per le disfunzioni respiratorie che si va a personalizzare sul paziente che mira ad ottimizzare la sua autonomia e le sue performance fisiche e sociali: riduce i sintomi, incrementa la capacità di lavoro e migliora la qualità della vita nei soggetti con patologie respiratorie croniche e post-chirurgiche anche in presenza di alterazioni strutturali irreversibili.

La ridotta tolleranza allo sforzo che caratterizza le patologie cardiovascolari e cardiorespiratorie é dovuta all’instaurarsi di un circolo vizioso per cui il paziente riduce l’attività fisica a causa della dispnea e di conseguenza tende a perdere trofismo e forza dei muscoli periferici. Questa condizione  sfavorevole  risente anche di concause come ansietà e depressione.

Il paziente sviluppa quindi disabilità, perdita dell’autonomia, limitazione nelle attività quotidiane, riducendo talvolta drammaticamente la propria qualità di vita.

Si è oramai superata l’idea che questa tipologia di pazienti non sia in grado di raggiungere un’intensità di esercizio sufficientemente elevata da poter allenare la muscolatura, soprattutto quella degli arti inferiori, poiché inizialmente la riabilitazione respiratoria era quasi esclusivamente mirata alla rieducazione diaframmatica  (al rinforzo dei muscoli respiratori).

Oggi è ampiamente dimostrato che anche in pazienti affetti da Bronco Pneumatia Cronico Ostruttiva (BPCO) di grado severo si possono osservare significativi risultati con un  programma di riallenamento allo sforzo individualizzato poiché la disabilità non è esclusivamente conseguenza della patologia polmonare in sé ma anche da altre problematiche associate: il livello di ostruzione bronchiale o di iperinsufflazione nei pazienti con BPCO non cambia significativamente con un programma di riabilitazione, l’allenamento della muscolatura ed una migliore andatura fanno sì che il paziente riesca a camminare più velocemente con meno dispnea.

Come in ogni stato patologico è fondamentale intervenire nello stadio più precoce possibile poiché consente strategie preventive più efficaci nell’arrestare la degenerazione progressiva:

  • i pazienti con BPCO di grado lieve-moderato beneficiano di miglioramenti simili ai normali.
  • i pazienti con BPCO di grado severo migliorano la propria qualità di vita in termini di performance sulla resistenza e sensazione di benessere generale.

Prenota 1^ Consulenza Gratuita